Prodotti > Splint nasali interni > Splint interno "Dragonfly"

Splint interno "Dragonfly"

Splint per immobilizzazione setto nasale per evitare aderenze negli interventi su etmoide

Splint Naso-Valvolare per chirurgia nasale ed etmoidale

Lo splint è costituito da un polimero bioinerte. Il tempo di mantenimento in sede del dispositivo non è standardizzato. E’ con-sigliabile il mantenimento endonasale per un perido compreso fra circa due e tre settimane; questo periodo è variabile in base all’entità delle lesioni mucose create durante un intervento di chirurgia rinosinusale. Controlli seriali settimanali sono necessari per verificare il corretto posizionamento del dispositivo e per prevenire eventuali possibili complicanze. La rimozione precoce del dispositivo è indicata in caso di scarsa tollerabilità da parte del paziente nell’eventuale comparsa di effetti indesiderati. Lo splint deve essere suturato al setto nasale con uno o due punti transfissi. Per facilitare l’estrazione e diminuire il fastidio per il paziente si consiglia di usare anestetico locale.

 

  • Disegnato da Prof. Mario Mantovani per chirurgia FESS

 

 

Codici prodotto

Splint nasale interno modello MM  
Codice  Lunghezza (mm)  
MM 75 L 75  
MM 70 M 70  
MM 65 S 65  

 

Scarica catalogo

Guarda il video